endodonzia
L'endodonzia è quella disciplina dell'odontoiatria che si occupa della prevenzione, diagnosi e trattamento delle malattie e lesioni della polpa dentale.
La cura canalare, detta anche “trattamento endodontico” o “devitalizzazione", consiste nella rimozione della polpa dentale e dei residui batterici presenti all'interno dei canali radicolari per patologia.
Grazie alla terapia canalare si possono recuperaree denti anche se particolarmente danneggiati, evitando l'estrazione.

Essa puo’ rendersi necessaria per:
·        Carie profonde e penetranti nella polpa
·        Dolore
·        Esigenze protesiche
·        Traumi
·        Necrosi pulpare con conseguente perdita completa della sensibilità
·        Evidenza radiografica di patologia granulomatosa/cistica
·        Fistole e/o ascessi
·        Precedenti cure incongrue
 

 
Evoluzione della carie verso l...

Evoluzione della carie: da un semplice coinvolgimento dei tessuti superficiali, la carie si approfondisce fino a coinvolgere dentina e polpa, provocando l'insorgenza di un dolore acuto, intenso, irradiato alle zone limitrofe (Pulpite acuta).
Se non trattata (ma è un'evenienza infrequente, in quanto l'intensità del dolore porta quasi sempre il paziente a rivolgersi al curante), l'infiammazione acuta pulpare evolve verso la degenerazione del fascio vascolo-nervoso e necrosi, con l'instaurarsi di fenomeni ascessuali acuti o cronici.


Alesatura delle radici mediant...
Alesatura delle radici mediant...

Tecnicamente la cura canalare consiste nella disinfezione, detersione e allargamento dei canali radicolari mediante strumenti manuali (foto a sinistra) e rotanti in Ni-Ti (Foto a destra); successivamente questi ultimi vengono riempiti con materiale inerte, guttaperca termoplasticizzata, atta a sigillare in via definitiva l'apice dentario e i canali radicolari eventualmente accessori, per prevenire recidive di infiltrazione batterica .
 
 
Il protocollo utilizzato nel Nostro studio prevede criteri “Golden Standard” riconosciuti tali dalla Letteratura scientifica internazionale, e prevede l’utilizzo di:
·        Tecnica “Crown-Down"
·        Utilizzo di strumenti rotanti in Nickel-Titanio in immersione con ipoclorito di sodio
·        Utilizzo di rilevatore elettronico d’apice
·        Detersione e strumentazione sotto diga
·        Otturazione canalare tridimensionale termicamente ottenuta
 
 
Casi clinici eseguiti presso il Nostro Studio
Caso 1 - Prima
Caso 1 - Dopo
Caso 2

Caso 3
Caso 4



Caso Clinico: Guarigione di una lesione di origine endodontica dopo terapia canalare
La lesione prima della cura (a...
Misurazione della lunghezza di...
Guarigione della lesione dopo ...


 

 
 
 

tutti i diritti riservati Copyright 2010
e-mail: info@cristianodaviso.com
Piva: 02648660047
Iscr. Albo Medici Chirurghi: 3390
Iscr. Albo Odontoiatri: 373